per bambini

spacer
spacer

Ninna nanna – poesia di Attila József

(Altató, – 1935)

Chiude gli occhi il cielo,
Chiude gli occhi la casa,
sotto trapunta dorme il prato,
dormi piccolo Biagio.

Si abbassa la testa sulle zampe,
dorme l’insetto e l’ape,
con loro dorme il ronzio
dormi piccolo Biagio.

Dorme pure il tram
e mentre sonnecchia il rombo,
suona il campanello nel sogno,
dormi piccolo Biagio.

Sulla sedia dorme il cappotto,
si riposa anche Leggi tutto...

spacer

Babbo Natale – poesia di Zoltán Zelk

(Zelk Zoltán: Mikulás)

Sulla via del cielo
cade la neve, tira il vento,
ma a Babbo Natale non fa niente,
capotto caldo sulle spalle,
il vento può soffiare,
quanto vuole,
il bravo vecchio non si gela
mentre dal cielo arriva a terra.

Gli alberi del cielo
sono carichi di stelle,
la luna brillante
una lanterna regge.
Sulla terra
cominciano a suonare
centinaia di Leggi tutto...

spacer