Babbo Natale – poesia di Zoltan Zelk

(Zelk Zoltán: Mikulás)

Sulla via del cielo
cade la neve, tira il vento,
ma a Babbo Natale non fa niente,
capotto caldo sulle spalle,
il vento può soffiare,
quanto vuole,
il bravo vecchio non si gela
mentre dal cielo arriva a terra.

Gli alberi del cielo
sono carichi di stelle,
la luna brillante
una lanterna regge.
Sulla terra
cominciano a suonare
centinaia di campane:
“Evviva, arriva Babbo Natale!”

– Ti aspettano nelle finestre
le piccole scarpe,
hai portato delle noccioline
e delle caramelle? –
-Certo, che ho portato,
è proprio ora,
non resterà nessuna
scarpa vuota! –

Arriva l’alba.
Tornando a casa,
tutte le stelle
gli corrono incontro
per salutare
Babbo Natale.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
spacer

Leave a reply