Sul carro di Elia – poesia di Endre Ady

Il Signore, come Elia,  porta via
quelli che ama e colpisce.
Dona loro cuori  infuocati, svelti:
questi sono i carri in fiamme.

Il popolo di Elia corre verso il cielo
e si ferma dove l’inverno è eterno.
Sulle cime ghiacciate dell’Himalaya
alza la neve, crepitando, il loro carro.

Tra Cielo e Terra, senza patria
li spinge il vento della Sorte,
Verso bellezze perfide e fredde
il carro di Elia corre .

Cuori roventi, ghiaccioli sulle menti,
la Terra laggiù li deride.
Dolente, spruzza polvere di diamanti
sul percorso ghiacciato il Sole.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
spacer

Leave a reply