Archives

Non posso saperlo – poesia di Miklós Radnóti

(Nem tudhatom …, – 1944)

Per gli altri questo posto che significa,
non posso saperlo,
per me è la patria, questo piccolo paese,
il luogo della mia infanzia lontana e felice.
Come un ramo debole dal tronco dell’albero,
da esso sono cresciuto e spero che qua sarò anche sepolto.
Sono a casa. E se un cespuglio si china davanti a me,
conosco Leggi tutto...

spacer

Frammento – poesia di Miklós Radnóti

(Töredék – 1944)

Ho vissuto su questa terra in un’epoca
quando l’uomo è diventato talmente vile
che di notte uccideva per puro piacere
e non solo al commando,
e mentre credeva in falsi miti, agitandosi,
sua vita fu intrecciata da deliri selvaggi.

Ho vissuto su questa terra in un’epoca
quando fare la spia era un merito;
quando l’eroe era il traditore, il Leggi tutto...

spacer

Ode esitante – Tétova óda

Il poeta ungherese Miklos Radnoti e sua moglie Fanni

Il poeta ungherese Miklos Radnoti e sua moglie Fanni

Ode esitante

Da tanto tempo che vorrei raccontarti
della galassia nascosta del mio amore,
in una sola immagine e solo l’essenziale.
Ma tu sei trabordante e formicolante
in me come la mia stessa esistenza,
qualche volta invece solida ed eterna
come il guscio di lumaca chiusa nella roccia.
Il cielo lunato si muove sopra la mia testa
in caccia di piccoli sogni che Leggi tutto...

spacer